IncontrArte. 2ª Rassegna Nazionale d’Arte

IncontrArte. 2ª Rassegna Nazionale d’Arte
dal 16 dicembre 2012 al 13 gennaio 2013
Palazzo Comunale – ex Convento dei Frati Minori Osservanti
Brienza (PZ)
Inaugurazione: 28 dicembre 2011, ore 18.00
Orari: tutti i giorni tranne festivi e prefestivi, ore 10.00-13.00 e 17.00-21.00 (ingresso libero)
Ufficio stampa e informazioni:
Francesco Mastrorizzi, informazioni@in-arte.org – 329 1484992
Angela Delle Donne e Fiorella Fiore, eventi@in-arte.org
www.in-arte.org

Artisti:
Andrea Albonetti, Francesca Asquino, Carlo Battista, Beniamino Fabiano, Angelo Iuliano, Mihail Ivanov, Kristina Kostova, Giovanna Lacedra, Antonio Loffredo, Veronica Lofrano, Daniela Lorefice, Salvatore Malvasi, Graziano Mancuso , Tiziana Viola Massa, Mariagrazia Montano, Sante Muro, Sonia Nardocci , Giovanni Salvatore, Ernesto Schiano, Maddalena Sirtori, Antonella Tolve , Ida Tricarico, Silvia Venuti , Anna Maria Verrastro, Francesca Zito.

IncontrArte

La rivista specialistica a diffusione nazionale “In Arte”, in collaborazione con il Comune di Brienza, presenta la 2ª Rassegna Nazionale d’Arte dal titolo “IncontrArte”, una mostra-concorso che avrà luogo a Brienza (PZ) dal 16 dicembre 2012 al 13 gennaio 2013. L’inaugurazione è prevista per domenica 16 dicembre alle ore 16.00 presso il Palazzo Comunale – ex Convento dei Frati Minori Osservanti. Il progetto “IncontrArte” si propone di diffondere l’arte contemporanea attraverso la contaminazione tra forme ed espressioni artistiche diverse tra loro, ma riunite in un insieme armonico grazie ad una ragionata scelta curatoriale che sta alla base della mostra collettiva. Circa un centinaio sono state le candidature pervenute all’organizzazione da tutto il territorio nazionale a seguito della pubblicazione del bando di concorso. Le opere proposte sono state attentamente vagliate da una giuria costituita dai componenti della redazione di “In Arte”, che ha selezionato quelle migliori (oltre trenta) e più adatte ad essere esposte l’una di fianco all’altra. La prima edizione della rassegna, svoltasi a fine 2011 presso la redazione di “In Arte” a Potenza, ha riscosso molto interesse per il suo elevato valore divulgativo, nonché grande adesione da parte di artisti provenienti da ogni parte d’Italia, tanto da richiedere per la seconda edizione l’utilizzo come location di spazi espositivi più ampi e prestigiosi, oltre che di rilievo storico e artistico. La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e in più il martedì e il giovedì dalle 16.30 alle 18.30. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi ai numeri 0971-25683 e 330-798058 oppure contattare l’indirizzo e-mail eventi@in-arte.org.


Si è chiusa ieri, 13 gennaio, a Brienza (PZ), con la cerimonia di premiazione dei vincitori, avvenuta presso la Sala ex Refettorio del Palazzo Municipale, la II edizione della mostra-concorso “IncontrArte”, organizzata dalla nostra rivista. Sono intervenuti alla serata il sindaco di Brienza Pasquale Scelzo, l’Assessore alla Cultura Raffaele Lopardo e il nostro direttore editoriale Angelo Telesca, assieme a Giovanna Russillo e Francesco Mastrorizzi dello staff organizzativo.

La rassegna nazionale “IncontrArte”, nata allo scopo di diffondere l’arte contemporanea attraverso la contaminazione tra forme ed espressioni artistiche diverse tra loro, è stata ospitata per un mese all’interno del chiostro dell’ex Convento dei Frati Minori Osservanti di Brienza, attuale sede del Municipio. Qui le opere in mostra, rappresentative delle attuali tendenze nel campo della pittura, della scultura, della fotografia e della digital art, hanno occupato uno spazio già di per sé impreziosito d’arte, grazie al ciclo di affreschi realizzato nel Settecento dal pittore Leonardo di Giampietro, creando un contrasto molto affascinante.

La giuria formata dai componenti della redazione di “In Arte”, dopo un’attenta valutazione delle 27 opere presentate nel corso della mostra, ha voluto assegnare il primo posto all’opera fotografica realizzata dal giovane lucano Giovanni Salvatore, residente a Reggio Emilia, secondo la seguente motivazione: “Un’opera innovativa e di gran pregio, che si pone a metà strada tra pittura e fotografia. L’occhio paziente del fotografo che opera una lentissima esposizione del soggetto dinnanzi alla macchina fotografica richiama lo stesso amore e la stessa attenzione del pittore che dipinge su una tela. Ne emerge un mirabile spartito visivo, dimostrazione di un’eccellente ricerca espressiva, che rivela solo lentamente a chi osserva la complessa tecnica utilizzata”.

Seconda classificata l’opera a olio su tela intitolata “Chi c’è qui?” del forlivese Andrea Albonetti, apprezzata “per la prospettiva inconsueta e per il giusto accostamento delle tinte cromatiche, che assicurano il primeggiare del soggetto, su cui viene catalizzato lo sguardo dello spettatore e il cui volto svela una curiosa mescolanza di spontaneità, ingenuità e magia, specchio di un coinvolgente universo interiore”.

Al terzo posto il dipinto a tecnica mista su carta dal titolo “Horror vacui” di Giovanna Lacedra, altra giovane artista che ha lasciato la Basilicata per trasferirsi a Sesto San Giovanni (MI), il cui lavoro si è distinto per “il tratto grafico vigoroso, libero e sicuro e insieme la disinvoltura nell’uso di un materiale colorante inusuale come il caffè”, oltre che per il modo di trattare il tema dell’horror vacui, “espresso con un’introspezione psicologica dei volti assolutamente efficace, che trasmette in tutta la loro forza espressiva il moto e l’inquietudine dei soggetti”.

Sono state, infine, segnalate le opere realizzate da Tiziana Viola Massa (Palermo), Sante Muro (Satriano di Lucania – PZ), Antonio Loffredo (Volla – NA) e Mihail Ivanov (Genova).

Critica all’opera “Napoli – Verso Piazza Carità” – Opera di grande potenza espressiva, apprezzabile in particolare per la vivacità e il dinamismo della scena, che evocano il brulicare delle affollate vie partenopee, resi da una prospettiva quasi fotografica. Il contrasto tra il bianco e nero richiama da un lato la calda luce di un paesaggio mediterraneo, dall’altro un’atmosfera dal sapore antico.

Napoli - Verso Piazza Carità
Napoli – Verso Piazza Carità
Paste Acriliche su tela
Dim. 90x60cm
Anno 2012